- L'ANGOLO DEL WEBMASTER

HOME


L'Angolo del Webmaster

a cura di Ermanno


Intervista

Buon compleanno, onorevole omone

n. 51
31 ottobre 2008
(data di pubblicazione sul sito)



Roberto Apicella, presidente del fan club di Agropoli, in compagnia di Bud Spencer



Per festeggiare il settantanovesimo compleanno di Bud Spencer, vero nome Carlo Pedersoli, il vostro Webmaster ha intervistato il presidente del Bud Spencer Fan Club italiano Roberto Apicella. Il sodalizio, con sede ad Agropoli, in provincia di Salerno, si propone già da alcuni anni come punto di riferimento per tutti i fans del popolare attore napoletano, protagonista di ben diciassette pellicole girate con Terence Hill, all’anagrafe Mario Girotti, suo grande cruccio nella finzione cinematografica e grande amico nella vita. Una piacevole occasione, quindi, per celebrare l’inimitabile carriera di un campione di nuoto prestato al cinema, un personaggio genuino i cui film trasmessi in televisione continuano tuttora a far registrare ascolti da record.


Presidente Apicella, come è nata l’idea di creare un fan club, il primo al mondo dedicato a Bud Spencer?

Semplicemente con lo scopo di rendere “ufficiale” la nostra passione per l’attore partenopeo. Da anni organizzavamo in privato iniziative che avessero come punto di riferimento il pubblico spenceriano. Man mano ci siamo allargati e la nostra famiglia è cresciuta sempre di più fino alla decisione di coinvolgere tutti i fans sparsi per il mondo.

Quali sono gli obiettivi che il fan club si pone?

Innanzitutto di dare il giusto tributo a quanto Spencer ha fatto per tutti noi con i suoi film. Il fan club, poi, ha anche scopi sociali. Nel nostro piccolo cerchiamo di aiutare le persone bisognose, filosofia che si evince nella filmografia spenceriana.

In che modo avviene il tesseramento e su quali privilegi possono contare gli affiliati del fan club?

Il tesseramento può avvenire semplicemente via mail. I soci che non possono raggiungerci materialmente possono, mediante il Web, entrare a far parte del fan club in modo semplice, lasciando il proprio nome e cognome. Naturalmente abbiamo formato una categoria di soci che contribuiscono anche in maniera fattiva all’organizzazione delle iniziative.

Come si sono svolti i due incontri, andati in scena nel 2007 rispettivamente ad Agropoli e a Roma, tra Bud Spencer e i fondatori del fan club? Ha al riguardo qualche aneddoto interessante da raccontare?

Beh, con nostro grande stupore Bud ci ha ospitati nel suo ufficio e abbiamo passato momenti indimenticabili. Io e gli altri pochi soci che hanno partecipato all’incontro siamo stati molto fortunati e in queste occasioni abbiamo imparato veramente molto. Di aneddoti ce ne ha raccontati parecchi, però la cosa più bella è stata sentire Bud cantare le sue canzoni.

Che cosa rappresenta per lei Bud Spencer e qual è a suo parere la chiave di un successo così travolgente?

Bud Spencer, per me, è la classica persona da prendere d’esempio per la vita. Campione nello sport e nel cinema, grazie anche a enormi sacrifici. Leggendo la sua biografia risaltano i momenti prima del successo durante i quali Bud si è sacrificato anche facendo lavori lontano dall’Italia, per fare esperienza. La stessa esperienza che poi è servita per maturare e per avere successo. La chiave del successo è stata la fortuna di avere quel fisico e di portare sul set la persona che lui è anche nella realtà. Semplice, buono con i buoni e cattivo con i cattivi, sempre intento ad aiutare le fasce più deboli. E questo personaggio, viste le premesse, è entrato rapidamente nel cuore di tutti.

Qual è la pellicola che secondo lei più di ogni altra caratterizza immediatamente Bud Spencer?

“…Altrimenti ci arrabbiamo!”, il primo successo dopo la saga di “Trinità”. In questo film si rispecchiano, a mio avviso, tutte le sfaccettature del suo carattere.

In qualità di presidente del Bud Spencer Fan Club di Agropoli è a conoscenza di eventuali indiscrezioni circa i prossimi progetti cinematografici o televisivi dell’attore partenopeo?

Nel marzo 2009 uscirà nelle sale tedesche il film “Uccidere è il mio mestiere”, mentre da gennaio Bud dovrebbe iniziare a girare una fiction poliziesca per Mediaset. Tutti noi aspettiamo di rivedere Bud in azione sul set.

Come vedrebbe un ritorno sul grande schermo di Bud Spencer a fianco del suo partner storico Terence Hill?

C’è, a mio avviso, una difficoltà nel trovare una storia che si adatti all’età dei personaggi. Certo è che alla loro età non possono “ fare a cazzotti” come un tempo. Se riescono a trovare una storia che funzioni potrebbero decidersi a girare di nuovo insieme. Dal vostro Angolo lancio la proposta ai giovani scrittori appassionati al genere spenceriano di scrivere qualche storia e magari recapitarla ai due attori. Non si sa mai…

A che cosa si deve la scelta di istituire un fan club dedicato al solo Bud Spencer e non, in senso più ampio, alla coppia Spencer-Hill?

Terence Hill è un personaggio molto simpatico, un grandissimo attore. Abbiamo però istituito un fan club dedicato solo a Bud Spencer perché amiamo i suoi film anche senza Hill, per esempio pellicole come “Banana Joe”, “Bomber” e “Lo chiamavano Bulldozer”, giusto per citarne alcune.

Mi risulta che la vostra sede di Agropoli si stia gradualmente trasformando in una sorta di museo incentrato sulla filmografia di Bud Spencer. Può dirmi qualcosa di più in merito?

Stiamo cercando di acquisire quanto più materiale possibile riguardo la filmografia di Bud Spencer. Possediamo anche materiale raro, quali locandine e manifesti originali dei film. Raccogliamo inoltre gli articoli riguardanti Bud Spencer, e sono davvero tanti. Una collezione in costante aggiornamento.

Avete delle sedi distaccate o prevedete comunque di aprirne in futuro?

Abbiamo già una sede distaccata in Veneto ed un’altra che nascerà a breve in Toscana. Sono molti i fans che ci scrivono ogni giorno e pian piano cercheremo di allargare la nostra presenza sul territorio italiano e anche all’estero.

Può anticiparmi le imminenti iniziative promosse dal Bud Spencer Fan Club di Agropoli?

In questo momento stiamo svolgendo una lotteria i cui proventi andranno in beneficenza. Stiamo aspettando una risposta in merito al calendario che il nostro fan club aveva realizzato nel 2008 e che non è stato pubblicato per problemi di autorizzazione a pubblicare alcune foto, questo perché risulta difficoltoso trovare i vari proprietari delle foto scattate sui set. Spero che per quest’anno il problema sia risolto. Altre iniziative sono previste per il periodo natalizio, aggiorneremo in tal senso i fans tramite il nostro sito.

Per concludere, che cosa si sentirebbe di suggerire ai numerosissimi appassionati sparsi in tutto il mondo che volessero provare a mettersi in contatto con il loro beniamino?

Abbiamo istituito sul nostro sito una sezione per il contatto con Bud. Le mail che ci pervengono vengono girate a Bud in persona. Salvo impegni lavorativi, risponderà lui stesso. Consiglio ai fans che scrivono di lasciare il proprio indirizzo. Detto questo, cercheremo comunque di organizzare per il 2009 un incontro con l’attore.


Ulteriori informazioni sulle attività del Bud Spencer Fan Club si possono ricavare consultando il sito Internet www.budspencerfanclub.com oppure scrivendo all’indirizzo e-mail info@budspencerfanclub.com .

Il Direttore


PAGINA PRECEDENTE

Ti è piaciuto questo numero? Scrivi un commento!

| HOME | CRITICA | RICONOSCIMENTI | ESPOSIZIONI | GALLERIA OPERE |

| SPECIALI | INTERVISTE | PUBBLICAZIONI | VIDEO | CONTATTI |

| L'ANGOLO DEL WEBMASTER | SCRIVI PER L'ANGOLO |

| A VELE SPIEGATE |

| SFONDI GRATIS PER DESKTOP | SITI CONSIGLIATI |

Firma e/o Leggi il nostro GUESTBOOK!

entra nel nostro FORUM