- Magie e incanti della pittura alla Promotrice

HOME

MONVISO, articolo pubblicato il 20 settembre 2008

Al Valentino, nelle sale della Promotrice delle Belle Arti di Torino

Magie e incanti della pittura alla Promotrice

I dipinti di Cherchi e Dali e undici personali

Fabrizio Legger


La Promotrice delle Belle Arti, al Valentino, in Viale B. Crivelli n. 11, ha iniziato alla grande la stagione autunnale di mostre e appuntamenti artistici, inaugurando la scorsa settimana una mostra di celebri dipinti del Novecento e ben undici personali. Curate da Orietta Lorenzini, con la consulenza critica di Angelo Mistrangelo, le mostre proposte dalla Promotrice sono davvero interessanti. In primis, quella dedicata ai dipinti del grande Cesare Tubino (1899-1990) esposti nelle sale 1 e 7, opere caratterizzate da una eccellente tecnica, da una meditazione profonda e da un sottofondo di autentica spiritualità. Molto interessanti anche le scelte di dipinti di Sandro Cherchi, Franco Gentilini, Salvador Dali, Mario Radice, Albino Galvano, Raphael Mafai, che occupano la sala a cui si accede dall’ingresso. Tutte opere di notevole valore, estremamente espressive, efficaci nei colori e nelle figure. Seguono le undici personali, suddivise nelle altre ampie sale: le fantasiose acqueforti di Giacinto Vittone (che è anche un ottimo pittore), i paesaggi di Mario San Pietro caratterizzati da una potenza vigorosa e densa del colore, i nudi e le vedute multicolori di Pierpaolo Bisio, le sculture e i vivaci dipinti coloratissimi di Carlo Mazzetti, le pitture su vetro e gli acrilici di Claudia Derusticis, i burattini e i dipinti teatrali di Giusy Garino, e, ancora, le figure e i paesaggi di Maria Ausiliatrice Laterza, Bruno Fusero, Davide Binello, le stupende vedute marine e rivierasche di Franco Frassoni e i paesaggi naturalistici del già citato Cesare Tubino. Una mostra davvero molto avvincente, che propone un ampio ventaglio di stili diversi, tecniche differenti, culture e sensibilità artistiche estremamente varie. La mostra, ad ingresso libero, sarà visitabile sino a ottobre con i seguenti orari: lunedì chiuso, dal martedì al sabato dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30, domenica dalle 10,30 alle 12,30. Per ulteriori informazioni telefonare allo 011-6692545.


PAGINA PRECEDENTE

| HOME | CRITICA | RICONOSCIMENTI | ESPOSIZIONI | GALLERIA OPERE |

| SPECIALI | INTERVISTE | PUBBLICAZIONI | VIDEO | CONTATTI |

| L'ANGOLO DEL WEBMASTER | SCRIVI PER L'ANGOLO |

| A VELE SPIEGATE |

| SFONDI GRATIS PER DESKTOP | SITI CONSIGLIATI |

Firma e/o Leggi il nostro GUESTBOOK!

entra nel nostro FORUM