- Opere imprigionate nelle ex carceri Nuove

HOME


LA STAMPA, articolo pubblicato il 10 novembre 2007

PARATIIISSIMA - GLI AUTORI UNDERGROUND

Opere imprigionate nelle ex carceri Nuove

In centocinquanta espongono dipinti sculture e fotografie sulla libertà

Luca Indemini


Al principio fu ParatIssima 2005, appuntamento parallelo ad Artissima, ospitato in un appartamento di Via Po in ristrutturazione, con l'intento di dare spazio a quegli artisti borderline, non ancora inseriti nei circuiti delle gallerie. A due anni di distanza il gruppo Para, passando per ParatIIssima 2006, torna a proporre una mostra collettiva dedicata a giovani creativi in cerca di una vetrina per proporre la loro arte. ParatIIIssima 2007 conquista una location unica, le ex Carceri Nuove, in Via Borsellino 1, spazi suggestivi in grado di ospitare installazioni, proiezioni, sculture, fotografie in un intreccio affascinante tra il linguaggio dell'arte contemporanea e la storia che aleggia nel braccio femminile e nel braccio tedesco del carcere.
Fino a domenica sarà possibile visitare l'esposizione, a partire dalle 15, accompagnati dai volontari dell'associazione Nessun Uomo è un'Isola, e dalle 18 alle 24 i para-eventi arricchiranno la serata con aperitivi, dj set e concerti. L'inaugurazione di ieri ha visto protagonista accanto al ParAperitivo sonorizzato da Budra Bahr, l'aperitivo dei coabitanti organizzato da Ylda.org. Mentre nella Bombay Square, spazio esterno un tempo deputato ad accogliere i prigionieri nell'ora d'aria, si sono alternati sul palco Emily Novak, Gaetano Spiava e I Metani; un fiume di visitatori ha attraversato i corridoi delle Nuove alla scoperta delle opere "imprigionate" nelle celle, e delle creazioni originali che colorano il braccio tedesco, trasformato in "Fashion Square". Centocinquanta artisti, utilizzando i più svariati mezzi espressivi, dalla pittura alla fotografia, dalle proiezioni alle installazioni, hanno simbolicamente "rotto le sbarre", misurandosi sul tema della libertà di pensiero, creando un interessante contrasto con questi spazi.
Questa sera, in occasione della Notte delle Arti Contemporanee, ParatIIIssima si intreccia con l'appuntamento targato Martini, del Bombay Sapphir Inspirational Design Happening, che dopo la presentazione del designer Xavier Lust, darà spazio al live di Hana-b e Stefano Amen, nel cortile esterno. Si chiude domani, con le sonorità pizzicate de La Paranza del Geco e un'esibizione di Capoeira.

PAGINA PRECEDENTE

| HOME | CRITICA | RICONOSCIMENTI | ESPOSIZIONI | GALLERIA OPERE |

| SPECIALI | INTERVISTE | PUBBLICAZIONI | VIDEO | CONTATTI |

| L'ANGOLO DEL WEBMASTER | SCRIVI PER L'ANGOLO |

| A VELE SPIEGATE |

| SFONDI GRATIS PER DESKTOP | SITI CONSIGLIATI |

Firma e/o Leggi il nostro GUESTBOOK!

entra nel nostro FORUM