- RIMINI

HOME



RIMINI



vista sul lungomare di Rimini



il lungomare di Rimini


Viale Regina Elena, situato a pochi metri dal Lungomare Giuseppe di Vittorio e dal Lungomare Murri, che prosegue col nome di Lungomare Tintori prima della darsena del fiume Marecchia, si è rivelato punto di partenza ideale per dare inizio alla nostra avventura nella città di Rimini.
Scelto il periodo (metà giugno, a ridosso del fine settimana) per recarsi nella località-divertimento per eccellenza di chi in estate (e sono la maggioranza) predilige il mare, affrontato quindi un viaggio abbastanza lungo ma tutto sommato comodo, abbiamo avuto appena il tempo di rifocillarci per immergerci subito, complice una bella giornata di sole, nell’atmosfera da spiaggia della Riviera Romagnola.
Le spiagge di Rimini sono immense distese di sabbia finissima che offrono all’instancabile visitatore la possibilità di passeggiate interminabili sul bagnasciuga. Quando si entra in uno stabilimento balneare si ha l'impressione che sdraio e ombrelloni, piuttosto staccati gli uni dagli altri considerato anche il notevole spazio disponibile, non finiscano mai. Scorgere finalmente il mare richiede un po’ di pazienza, ma poi che soddisfazione! Per noleggiare sdraio e ombrelloni, qui ancora a buon prezzo rispetto ad altre località balneari, non ci sono problemi, per i più esigenti anche campi da beach volley, scivoli e giochi per bambini, bar e tutto il necessario per un soggiorno piacevole e disintossicante dagli obblighi e dallo stress della vita quotidiana.
Affermare che Rimini sia sinonimo di bagni e abbronzatura sarebbe tuttavia alquanto riduttivo, se è vero, e ne siamo convinti, che per apprezzare pienamente la storia di una città è di rigore visitarne il centro storico. Via IV Novembre, Piazza Tre Martiri, Piazza Cavour, Corso D’Augusto, senza dimenticare vie e viuzze quali ad esempio Via Garibaldi, Via Cairoli, Via Gambalunga, solo per citarne alcune. In Via IV Novembre si trova il celebre Tempio Malatestiano un tempo appartenuto alla nobile casata dei Malatesta, al fondo di Corso d’Augusto fa bella mostra di sé l’imponente Arco d’Augusto consacrato all'imperatore Augusto, infine dobbiamo segnalare il Castello Malatestiano in Piazza Malatesta e il Ponte di Tiberio che immette in Viale Tiberio.
Rimini è anche una città attenta agli spazi verdi e alla natura, lo testimonia la presenza di numerose aree come il Parco Federico Fellini, il Parco Maria Callas, il Parco XXV Aprile.
Calata la sera, i turisti lasciano le spiagge che avevano affollato nelle ore più calde della giornata per riversarsi in massa nella zona a mare di Rimini. Stiamo parlando di Viale Regina Elena, Viale Vespucci, ma anche di Piazza Marvelli già Piazza Tripoli e naturalmente dell’adiacente Viale Tripoli. Un susseguirsi di boutique d’abbigliamento, negozi, ristoranti, pizzerie, pub e caffè aperti, visto anche l’inizio della stagione estiva, fino a notte inoltrata. Piccola parentesi extra-riminese: magari, e ripetiamo magari, fosse così per tutto l’anno in tutte le città d’Italia… con un briciolo di sforzo in più si potrebbe arrivare a raggiungere i ritmi di Londra, una delle città europee che a qualunque ora del giorno e della notte non dorme mai… una città dove se un tizio ha voglia di patatine fritte alle quattro del mattino ne trova quante ne vuole! Un sogno, che, ahinoi, difficilmente si realizzerà a breve termine, d'altra parte si sa che certe "novità" finiscono quando finisce l'estate.
Ma concentriamoci sulla “movida” riminese, altrimenti finisce che divaghiamo troppo… qui locali e discoteche si sprecano, giugno, luglio e agosto sono certamente i mesi più "hot" per le vacanze anche se, onestamente, di vedere così tanta gente a Rimini a metà giugno, per di più a metà settimana senza la "scusa" del week-end, davvero non ce lo aspettavamo. Coppie giovani e meno giovani con o senza pargoli al seguito, gruppi di amici adolescenti, gruppi di soli uomini e di sole donne, di ogni età e di ogni ceto sociale, griffati o meno, la parola d’ordine sembra essere una sola: divertirsi, divertirsi e divertirsi. Non a caso c’è chi continua a riferirsi a Rimini come alla città-divertimentificio d’Italia, dove per l'intrattenimento dei vacanzieri se ne studiano ogni anno di tutti i colori, in spiaggia ma non solo. Una calca incredibile di gente, insomma, tra viali alberati riminesi, roba da chiedersi "ma come sarà la sera di Ferragosto?".
Bene così, a noi piace visitare posti nuovi soprattutto per vedere gente nuova, intuirne le sensazioni e le aspettative in un determinato contesto d’azione, e a voi, speriamo, farà altrettanto piacere gustarvi pagina dopo pagina le foto delle nostre peripezie alla romagnola... un piccolo antipasto ad una estate scapricciata, lontana dalle mode e forse proprio per questo fuori dagli schemi... sì, avete capito, una estate a modo proprio, come ognuno di noi vuole viverla! Senza facili eccessi da "branco", semplicemente con la propria testa! Con la consapevolezza di trovarsi in una città ricca di storia, di arte, di locali dove tirar tardi la sera e, statene certi, di un elevato numero di belle ragazze, il che non guasta, tutto ciò nella rimarchevole cornice del Mar Adriatico... che altro aggiungere? Buon divertimento o se preferite buon lavoro!
E se grazie al nostro contributo avete deciso di andare a Rimini, chi vuol esser lieto sia... garantisce Frassoni Arte!



una delle numerose aree verdi situate nella città di Rimini



una rotonda sul mare... no, in questo caso Fred Bongusto non c'entra, siamo sempre a Rimini!


pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

PAGINA SEGUENTE

PAGINA PRECEDENTE

| HOME | CRITICA | RICONOSCIMENTI | ESPOSIZIONI | GALLERIA OPERE |

| SPECIALI | INTERVISTE | PUBBLICAZIONI | VIDEO | CONTATTI |

| L'ANGOLO DEL WEBMASTER | SCRIVI PER L'ANGOLO |

| A VELE SPIEGATE |

| SFONDI GRATIS PER DESKTOP | SITI CONSIGLIATI |

Firma e/o Leggi il nostro GUESTBOOK!

entra nel nostro FORUM